GIACOMO DE NUCCIO
Come fare ad essere legare la vita, esistere. Non aspetterò che di trasformarmi Io nascerò di nuovo. (Giacomo 1995)
VORREI  Premio Nazionale di Poesia X Edizione 2002 “Mario Rappazzo” SEGNALAZIONE     Messina Dicembre 2002
VORREI Anch’io mi chiedo se il tempo, immutabile tempo, di nuove parole e di radici antiche si ornerà. Intanto vorei decidere dei giorni che scorrono, inverni senza neve e primavere senza profumo. Vorrei affacciarmi al mondo che l’uomo nega e l’uomo riscoprire di tale nome degno. Vorrei della presenza il segno di una armonia sovrana. Nella mia mente il regno che nel progetto antico ci fu promesso e c’è s’allarga ed io vorrei, è certo che vorrei, esserci di diritto senza elemosinare di vivere e sognare. Giacomo 28 Marzo 2002 Tutti i diritti riservati all’autore
Torna indietro Torna indietro
giacomodenuccio.it
Home Home Leggere Giacomo Leggere Giacomo Collaborazini Collaborazini Collaborazioni Collaborazioni Contatti Contatti Sulla stampa Sulla stampa Ci hanno scritto Ci hanno scritto Link utili Link utili Collaborazioni Collaborazini Collaborazioni Collaborazioni Collaborazioni Collaborazini Collaborazioni Collaborazioni